Il tribunale di Napoli sospende il provvedimento del presidente del consiglio

NAPOLI – Vincenzo De Luca reintegrato nelle funzioni di presidente della Regione. La prima sezione civile del Tribunale di Napoli ha accolto il ricorso d’urgenza contro la sospensione dalla carica, disposta dal presidente del consiglio in applicazione della legge Severino. Ora De Luca potrà partecipare al primo Consiglio, rinviato a causa della sospensione,  e nominare la nuova giunta. La decisione del giudice monocratico è provvisoria perché rimanda alla decisione della Corte Costituzionale prevista per fine ottobre prossimo. Una nota del presidente del Tribunale, Ettore Ferrara, specifica che l’efficacia della sospensione viene a sua volta sospesa “provvisoriamente”, fissando per il  17 luglio l’udienza dinanzi al Collegio “per la comparizione delle parti e per la conferma, la modifica o la revoca del decreto stesso”. La nota aggiunge che il Tribunale assume la decisione in base agli stessi criteri che il 25 giugno scorso hanno determinato l’accoglimento del ricorso del sindaco de Magistris, altro caso di “evidente rilievo mediatico” e riconoscendo “l’interesse pubblico sotteso”. Per De Luca la prima sezione del Tribunale si è espressa “con decreto ‘inaudita altera parte'”, ossia senza l’audizione dei legali delle controparti.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest