Il 42enne è stato bloccato a via Torre Caracciolo: da oltre un anno aveva comportamenti violenti con la donna

MARANO – I Carabinieri della locale tenenza hanno arrestato per minacce aggravate e maltrattamenti in famiglia un 42enne di Napoli già noto alle forze dell’ordine. L’uomo è stato bloccato, in evidente stato di ebbrezza, a via Torre Caracciolo, mentre tentava la fuga immediatamente dopo, al culmine di una lite per futili motivi, aveva minacciato di incendiare l’appartamento del suocero in quanto ospitava la moglie dopo un litigo. Con successive verifiche i carabinieri hanno accertato che l’uomo da circa un anno, per futili motivi, minaccia e picchia la moglie con frequenti dissidi anche con i familiari della donna. La moglie è stata visitata dai sanitari dell’ospedale di Giugliano in Campania per ”forte stato di agitazione“ guaribile in 3 giorni. Sul posto i carabinieri intervenuti hanno rinvenuto e sequestrato una bottiglia in plastica contenente liquido infiammabile.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest