Impegnavano a lavorare per la raccolta stagionale dei pomodori complessivamente 10 lavoratori su 11, non assunti regolarmente

BENEVENTO –  Due imprenditori agricoli impegnati nella raccolta stagionale dei pomodori denunciati e sanzioni per circa 75mila euro: sono i risultati di una serie di controlli eseguiti dai carabinieri del comando provinciale di Benevento per contrastare il lavoro nero, l’intermediazione illecita e lo sfruttamento della manodopera, soprattutto nel settore agricolo. Con i militari del Nucleo Ispettorato del Lavoro sono stati verificate 8 imprese agricole e sono controllati 20 lavoratori, di cui ben 17 risultati “dipendenti in nero”. I due imprenditori denunciati sono di Montesarchio: si tratta di due fratelli, rispettivamente di 56 e 54 anni, che impegnavano a lavorare per la raccolta stagionale dei pomodori complessivamente 10 lavoratori su 11, non assunti regolarmente, 8 dei quali di nazionalità del Mali e tra questi alcuni anche privi del permesso di soggiorno.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest