Salumificio Spiezia, marcia contro la chiusura

 

Sono 82 i lavoratori a rischio

Sono 82 i lavoratori a rischio licenziamento da quando il consiglio di cmministrazione della F.lli Spiezia Spa ha deciso la messa in liquidazione dell’azienda a causa di carenza di liquidità.  Si è svolta ieri sera fino alle 23 un’iniziativa di solidarietà per i lavoratori del salumificio “Spiezia” di San Vitaliano che dopo 110 anni di attività rischia di chiudere i battenti.

L’ assessore Regionale al Lavoro Sonia Palmeri ed il vescovo di Nola Francesco Marino, insieme alle altre autorità civili e militari locali ed il deputato Massimiliano Manfredi, hanno partecipando alla marcia attraversando il Comune del nolano fino all’ ingresso del salumificio. A difesa dei posti di lavoro si è mobilitato tutto il paese e l’associazionismo locale.

“Il Salumificio Spiezia ha origini lontane che affondano Nel 1907, quando tutto iniziò con Nonna Rosa- afferma l’assessore Palmeri-Non possiamo lasciare nulla di intentato, ma sensibilizzare una cordata di imprenditori intenzionati a mantenere in vita un’azienda di valore, con un marchio storico e maestranze di elevata professionalità”.

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest