Napoli, reintegrato al lavoro Giuliano Granato. Il Tribunale: “E’ un licenziamento ritorsivo per motivi sindacali”

Un duro colpo per la società Klevers Italiana

Una buona notizia per i lavoratori in un momento storico particolare per il nostro Paese dove sono messi continuamente in discussione i diritti collettivi. “A due anni dal suo ingiustificato licenziamento Giuliano Granato, operaio della Klevers Italiana di Arzano (Napoli) e sindacalista dell’Usb ha vinto la causa di lavoro presso il Tribunale di Napoli Nord”. Lo rende noto, in un comunicato, l’Esecutivo confederale Campania Unione Sindacale di Base.

E’ arrivata la sentenza che accoglie il ricorso – continua la nota – che stabilisce la nullità  del licenziamento a causa ‘dell’insussistenza del giustificato motivo e perchè ritorsivo per motivi sindacali’. Il giudice ha disposto il reintegro di Giuliano nel posto di lavoro e il completo risarcimento pari a tutte le retribuzioni non ricevute“.

A difesa di Giuliano – si legge ancora nel comunicato – ha agito non solo la competenza del suo collegio difensivo ma anche la continua mobilitazione (il corteo ad Arzano nei giorni successivi al licenziamento, i continui presidi alla sede del Tribunale dove si svolgevano le udienze) che ha costantemente denunciato il clima dispotico che si registra nella miriade di piccole e medie imprese dell’area metropolitana di Napoli dove i diritti sindacali e la dignità dei lavoratori sono derisi e calpestati”.Da questo punto di vista – prosegue Usb – la vittoria giudiziaria di Giuliano Granato è un incoraggiamento a rompere questa asfissiante cappa antisociale per avviare un serio lavoro di sindacalizzazione di migliaia di lavoratori a cui vengono lesi diritti e consistenti quote di salario. La vittoria di Giuliano Granato è arrivata nello stesso giorno in cui la Corte di Appello di Bologna ha reintegrato i facchini licenziati della GLS di Piacenza perchè si battevano per la sicurezza del lavoro disponendo il loro reintegro al lavoro”. Granato è stato anche candidato alle scorse elezioni regionali guidando la lista di Potere al Popolo. “Il mio licenziamento è nullo. Significa che la Klevers deve ripagarmi tutte le mensilità dalla data del mio licenziamento a oggi e soprattutto deve reintegrarmi sul mio posto di lavoro – commenta Granato – Siamo dalla parte giusta della storia. Non arrendiamoci mai”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest