Napoli: Ispettori del Lavoro e Potere al Popolo, azioni unitarie contro lavoro nero

 

Siglato un protocollo per programmare interventi e sopralluoghi 

Oggi si è svolto un incontro tra i vertici dell’Ispettorato del lavoro di Napoli e una delegazione dell’associazione  Potere al Popolo!. Al centro della discussione il tema del lavoro nero, fenomeno purtroppo ben radicato nell’area metropolitana napoletana, che negli ultimi anni ha visto una preoccupante in alcuni settori in espansione dell’economia cittadina come i  servizi turistici, gli alloggi, la ristorazione el’intrattenimento.
L’associazione Potere al Popolo! anima da circa due anni una campagna politica e sindacale sulla questione, che ha portato a raccogliere sempre più numerose segnalazioni, oltre che ad aprire una grossa vertenza che vede coinvolta l’Associazione Napoli Sotterranea.

L’Ispettorato è prontamente intervenuto in diverse situazioni con la massima tempestività, rilevando delle irregolarità e provvedendo a comminare la sanzione adeguata.
Lavoratrici, lavoratori e personale ispettivo vivono, tuttavia, situazioni di crescente difficoltà, legate anche al blocco del turn-over nelle amministrazioni pubbliche, che porta ad una generale carenza, sul piano nazionale, di unità ispettive. Ciò comporta un aumento del carico di lavoro per gli ispettori e una conseguente difficoltà ad intercettare tutte le situazioni di abuso.
D’altro canto, è necessario mantenere e intensificare una campagna di sensibilizzazione e di informazione in merito a diritti e tutele, per fare in modo che non solo le denunce e le segnalazioni aumentino, ma che siano anche il più possibile documentate, per favorire l’efficacia dell’intervento ispettivo e la capillare diffusione di una cultura dei diritti.
È stato espresso inoltre unanimemente giudizio positivo sull’approvazione della delibera comunale n.100 relativa ai requisiti obbligatori per l’occupazione di suolo, e si auspica che si possa procedere rapidamente alla definizione del protocollo di comunicazione tra Ispettorato e Comune di Napoli.

Ciò premesso e condiviso, le parti concordano sui seguenti punti:
a) l’Associazione Potere al Popolo! aiuterà le lavoratrici e i lavoratori che vorranno presentare denuncia a farlo nel migliore dei modi, seguendo, con i propri legali, la costituzione del dossier di documentazione, secondo un protocollo condiviso con l’Ispettorato
b) l’Ispettorato accoglierà, nel caso in cui non ci sia la possibilità di procedere con una denuncia formale, le segnalazioni che l’associazione presenterà, procedendo eventualmente all’azione ispettiva secondo i propri criteri, le proprie priorità e tenendo conto delle risorse disponibili.
c) è possibile e opportuno valutare, in relazione alla concentrazione di attività connesse al turismo nel cosiddetto quadrilatero UNESCO, di istituire, per quella zona, la figura dell’ispettore di sito.
d) l’Associazione Potere al Popolo! valuterà la possibilità di costruire un convegno/seminario, per la seconda metà di Settembre, insieme all’Ispettorato, che coinvolga tutti i soggetti interessati al confronto sul tema dei diritti sul lavoro e sul piano delle trasformazioni economiche in atto in città e delle loro conseguenze.

L’auspicio con cui si è concluso l’incontro è relativo al fatto che sempre più istituzioni, associazioni, stakeholders si sensibilizzino alla complessa tematica relativa alle diffuse irregolarità nel mondo del lavoro, andando a rafforzare, ognuno per le proprie competenze, l’azione dell’Ispettorato, che resta un punto di riferimento fondamentale per la tutela dei diritti di lavoratrici e lavoratori.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest