Vairano, tiene segregata la moglie per 5 anni in casa-lager: arrestato 71enne

I maltrattamenti nei confronti della 66enne erano continui. La coppia viveva con un figlio 34enne in allarmanti condizioni igienico-sanitarie

Le indagini, coordinate dalla procura di Santa Maria Capua Vetere, sono partite dopo la segnalazione di alcuni vicini della coppia e sono state supportate anche da una serie di intercettazioni delle conversazioni avvenute all’interno della casa. Un ex direttore delle poste, per almeno cinque anni, ha tenuto segregata la moglie, dandole poco cibo e niente acqua per lavarsi, impedendole di uscire e maltrattandola psicologicamente con ingiurie. E’ accaduto a Caianello, in provincia di Caserta, dove i carabinieri della Stazione di Vairano Scalo hanno arrestato il 71enne per maltrattamenti in famiglia e sequestro di persona. Alla moglie 66enne era proibito allontanarsi da casa. Alla donna non era dato denaro ed era costretta a vivere sotto la costante vigilanza del marito che le vietava di uscire se non con il suo consenso. La coppia viveva in una “allarmante condizione igienico sanitaria” con un figlio di 34 anni e con catene e lucchetti ai cancelli posti all’esterno delle mure dell’abitazione le cui chiavi erano in possesso soltanto dell’indagato.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest