Trivellazione Agnano Pozzuoli, Muscarà(M5s) porta la questione in consiglio regionale

Chiesto il monitoraggio geochimico e geofisico della zona

I lavori di trivellazione nell’area vulcanica di Agnano-Pozzuoli saranno argomento di discussione nel consiglio regionale di domani. La combattiva consigliera del Movimento 5 Stelle, Maria Muscarà, nel corso della seduta di question time, rivolgerà una interrogazione all’assessore all’ambiente Fulvio Bonavitacola per chiedere il monitoraggio geochimico e geofisico della zona e l’eventuale valutazione e resoconto e mitigazione dei rischi provocati dalla perforazione per il progetto Geogrid . “Non basta un tappo a nascondere il disastro che è stato fatto a Pozzuoli, dove da oltre un mese per una trivellazione che l’Unione Geotermica Italiana in una nota ha definito senza mezzi termini ‘un incidente’ si è alzato un geyser dal quale fuoriesce gas che nessuno ancora ha spiegato quali rischi comporta per la popolazione e la stabilità del suolo” – sottolinea la consigliera Muscarà. “Sembra chiaro a questo punto – conclude il consigliere di M5S – che qualcosa è andato storto. Sappiamo che la trivella ha interrotto la sua azione quando si è alzato alto il getto di vapore, adesso però serve capire come rimediare a questo disastro perchè il rimedio potrebbe essere peggiore del male”.

TRIVELLAZIONE A POZZUOLI, DOPO UN MESE LA CONFERMA: E' STATO UN INCIDENTE, ED E' STATO CELATO!Nel comunicato UGI (Unione geotermica italiana), si definisce per la prima volta l'emergenza causata dalla perforazione per il progetto Geogrid come un incidente che ha prodotto l'emissione di gas dal pozzo senza alcun controllo. Tutto questo a causa di leggerezze di natura tecnica in fase di esecuzione.

Publiée par Marì Muscarà sur Jeudi 16 juillet 2020
Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest