Stop endorsement per de Magistris o Lettieri, Tartaglione fulmina gli eletti Pd

Il segretario regionale del Partito democratico: “Il partito non dà indicazioni di voto. Invito chi ricopre incarichi istituzionali a un atteggiamento responsabile, in linea con la posizione espressa anche dai vertici del partito nazionale”

Bacchettate agli eletti del Pd che si producono in endorsement per de Magistris o Lettieri. Soprattutto il sindaco uscente, verso il quale più di un esponente dem ha espresso pubblicamente preferenza. Il segretario regionale del Pd Campania, Assunta Tartaglione, tenta di arginare la corsa alle dichiarazioni di voto per il secondo turno, ulteriore tassello del caos interno. “In vista del ballottaggio per il Comune di Napoli la segreteria regionale del Pd Campania non darà indicazioni di voto. Militanti e simpatizzanti saranno liberi di scegliere. Invitiamo dunque gli esponenti del Pd campano che ricoprono incarichi istituzionali a un atteggiamento responsabile, in linea con la posizione espressa anche dai vertici del partito nazionale – aggiunge Tartaglione – In questo senso, qualsiasi altra decisione va intesa come una scelta operata a titolo puramente personale dai singoli esponenti”.

 

“Nei comuni della provincia di Napoli e delle altre province nei quali il Pd è al ballottaggio – conclude il segretario regionale – chiediamo agli iscritti, ai militanti e a tutti i candidati in campo di non far mancare il proprio convinto sostegno in questi ultimi giorni di campagna elettorale. Come è già accaduto nelle settimane che hanno preceduto il primo turno, la segreteria regionale sarà presente sul territorio e continuerà a lavorare ventre a terra per tirare la volata. Ora più che mai è necessario che il partito resti unito per consolidare i buoni risultati conseguiti dal Pd al primo turno e assicurarsi la vittoria in alcune tra le più importanti realtà della Campania”.

(Foto Assunta Tartaglione/Fb)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest