Sparatoria a Secondigliano, ferita ragazza affacciata al balcone

La 21enne ferita da una “stesa” di pistoleri in moto: colpita ad una vertebra lombare e all’anca, ne avrà per 45 giorni

Ancora una “stesa” di giovani aspiranti boss, decisi a terrorizzare gli abitanti per imporre la legge di camorra. Questa la ricostruzione del ferimento di una ragazza di 21 anni, colpita stanotte mentre era affacciata al balcone di casa al corso Secondigliano. Ad aprire il fuoco alcuni pistoleri in moto, durante un raid intimidatorio. La 21enne è incesurata e figlia di uomo con precedenti non legati alla criminalità organizzata. I proiettili l’hanno raggiunta ad una vertebra lombare e all’anca. Dopo essere stata colpita si è recata con mezzi propri al pronto soccorso dell’ospedale San Giovanni Bosco: per lei una prognosi di 45 giorni per la guarigione. Sul posto i carabinieri hanno trovato 5 bossoli calibro 9×19.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest