Distrutto lo stabilimento di prodotti chimici di Antonio Picascia

SESSA AURUNCA – Da anni è un simbolo della lotta al racket nel Casertano, e ieri aveva incontro il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, durante la tappa del Festival dell’Impegno Civile.  Ad Antonio Picascia, un rogo ha distrutto stanotte parte della sua fabbrica di prodotti chimici a Sessa Aurunca, la Cleprin. L’imprenditore tempo fa denunciò e fece arrestare gli estorsori del clan Esposito. Un video mostra le immagini del vasto incendio

(Foto Bigbrother Ambiente/Facebook)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest