Serino: tabaccaio picchiato con la mazza da baseball e rapinato, preso un 30enne

Il rapinatore rintracciato in casa di un parente. Aveva portato via 1000 euro dal registratore di cassa. Per la vittima lesioni agli arti superiori

SERINO – Una indagine lampo dei carabinieri ha consentito di identificare, rintracciare ed arrestare il responsabile di una rapina commessa in danno di una rivendita di tabacchi a Serino, in Irpinia.

Poco dopo l’apertura dell’esercizio, il commerciante ha ricevuto la sgradevole visita di un uomo che, con il volto parzialmente travisato dal bavero della giacca nonché da un berretto in lana, lo ha colpito con una mazza da baseball provocandogli lesioni agli arti superiori. L’assalitorei, prelevata la somma di circa 1.000 euro dal registratore di cassa, si è dato a precipitosa fuga a bordo di un’auto.

Sul posto i carabinieri della Stazione di Serino e quelli del Nucleo Operativo eRadiomobile di Avellino i quali, dopo sopralluogo, raccolta di informazioni da persone presenti ed analisi di immagini di videosorveglianza, hanno incasellato i tasselli per cercare di dare un nome all’autore della rapina.

Attivamente ricercato, il presunto rapinatore è stato rintracciato presso l’abitazione di un parente dove aveva tentato invano di trovare rifugio dopo essersi disfatto sia dell’arma utilizzata sia del berretto, entrambi successivamente rinvenuti assieme all’autoveicolo. Si tratta di un 30enne residente nell’hinterland avellinese.

La somma rapinata è statainteramente recuperata e restituita all’avente diritto mentre il presunto rapinatore, inchiodato alla proprie responsabilità ha ammesso le sue colpe. Il giovane è stato posto in regime di detenzione domiciliare in attesa di essere giudicato con la formula del rito direttissimo.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest