Scuola, in Campania è certo il rinvio a dopo le regionali

Anno scolastico, si va verso la data del 24 settembre. A inizio della prossima settimana l’ufficializzazione. Oggi riunione alla Regione

Scuola, in Campania la decisione è presa: rinviato l’inizio dell’anno scolastico, a dopo le elezioni regionali. Da quanto si apprende, la data quasi certa è il 24 settembre, sulla scia di quanto previsto da altre regioni. Per l’ufficializzazione, ora, serve una delibera della giunta di Palazzo Santa Lucia. Questa sera riunione convocata questa sera dal governatore De Luca: al tavolo l’assessora all’Istruzione, Lucia Fortini, la dirigente dell’Ufficio Scolastico regionale, Luisa Franzese, l’Anci, i sindacati e l’Unità di Crisi per l’emergenza Covid-19. All’ordine del giorno le problematiche relative all’avvio dell’anno scolastico. “È stata l’occasione per una verifica puntuale e oggettiva – afferma una nota della Regione – della situazione attuale in relazione al personale in servizio, alle aule, ai banchi, alle dotazioni di sicurezza, allo screening in corso sul personale scolastico”. Alla luce di quanto emerso “la Regione si è riservata di ufficializzare all’inizio della prossima settimana, sulla base delle indicazioni espresse da tutti i partecipanti al tavolo, la nuova data di inizio delle lezioni in Campania, a tutela delle famiglie, degli studenti, e dello stesso personale scolastico”.

A margine dell’incontro, il segretario generale Cgil Campania, Nicola Ricci, condivide “le preoccupazioni espresse dal presidente della Regione Vincenzo De Luca e dall’assessore regionale Lucia Fortini: riaprire le scuole è una priorità ma bisogna farlo in sicurezza”. Entro la prossima settimana nuova riunione tra le parti, per fare il punto della situazione sull’andamento dei test al personale docente e non docente, e sullo stato degli edifici scolastici. “Lo slittamento della data di apertura di almeno dieci giorni – aggiunge Ricci – è quanto mai necessario anche alla luce delle parole del commissario straordinario Arcuri che ha annunciato per ottobre l’arrivo dei banchi monoposto nella nostra regione, nonostante sia tra quella che ne ha maggiore necessità”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest