Santa Maria Capua Vetere, bruciato cancello della villa del procuratore capo militare di Napoli

Sul posto i carabinieri hanno trovato una tanica semipiena contenente liquido infiammabile

Sul posto i carabinieri hanno trovato una tanica semipiena contenente liquido infiammabile, probabilmente benzina. A Santa Maria Capua Vetere, nel Casertano, ignoti hanno incendiato nella notte il cancello di ingresso della villa del magistrato Lucio Molinari, procuratore capo del Tribunale Militare di Napoli.  La procura di Santa Maria Capua Vetere ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per incendio doloso.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest