San Giovanni a Teduccio, autobus bersaglio di due raid diversi: lanciano uova e pietre, vetri in frantumi

Continuano gli assalti ai mezzi Anm: tre negli ultimi cinque giorni

Tre raid in cinque giorni. Nuova sassaiola contro un autobus dell’Anm in via Ferrante Imparato, nel quartiere San Giovanni a Teduccio. Il fitto lancio di pietre è opera di unna decina di ragazzini, intorno alle 20 di ieri. In frantumi un vetro laterale e uno posteriore del mezzo. Al momento dell’assalto l’autobus non trasportava passeggeri perché rientrava al deposito per effettuare la pulizia. Pocji minuti prima infatti, era stato bersaglio di un lancio di uova sul corso di San Giovanni all’altezza della fermata della Croce Rossa. Il conducente ha avvertito le forze dell’ordine e la centrale operativa Anm. Sul posto è intervenuta una pattuglia dei carabinieri per verificare l’accaduto e raccogliere la denuncia. “Questo è il quarto raid che avviene a distanza di pochi giorni contro i mezzi dell’Anm e Ctp – dichiara Adolfo Vallini del Coordinamento Provinciale Usb Lavoro Privato – lo sbandierato piano coordinato interforze, evidentemente, non riesce a garantire la delittuosità a tasso zero neanche nelle cosiddette zone “rosse” della città di Napoli. I dipendenti del trasporto pubblico locale sono stretti in una morsa di violenza, da una parte la rabbia degli utenti per i disservizi, dall’altra i reati di strada ad opera della microcriminalità. Continuare a lavorare in queste condizioni è umanamente impossibile, temiamo per la nostra incolumità e quella dei passeggeri”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest