E’ morta Tina Anselmi, fu la prima donna ministro in Italia

Aveva 89 anni. Fu titolare dei dicasteri del Lavoro e della Sanità nei governi Andreotti, legò il suo nome alla riforma che introdusse il Servizio Sanitario Nazionale

Fu la prima donna ministro in Italia. Tina Anselmi è morta ad 89 anni la scorsa notte nella sua casa di Castelfranco Veneto. Partigiana, eletta più volte parlamentare della Democrazia Cristiana, entrò al governo nel luglio del 1976, nominata ministro del lavoro e della previdenza sociale nell’esecutivo presieduto da Giulio Andreotti.

Tina Anselmi fu anche ministro della Sanità nel quarto e quinto governo Andreotti e legò il suo nome alla riforma che introdusse il Servizio Sanitario Nazionale Nel 1981, nel corso dell’ottava legislatura, fu nominata presidente della Commissione d’inchiesta sulla loggia massonica P2, che termina i lavori nel 1985. I funerali saranno celebrati venerdì 4 novembre nel Duomo di Castelfranco Veneto.

(Foto Cgil Nazionale/twitter)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest