Sabbia inquinata a Bagnoli, de Magistris chiude gli arenili

Dalle analisi emersi valori di concentrazione di metalli e di idrocarburi policiclici aromatici superiori alla soglia consentita. Lo stop resterà in vigore fino a quando non saranno completate le opere di messa in sicurezza

Sono impietose le analisi eseguite sui campioni di sabbia prelevati dagli arenili: emergono valori di concentrazione di metalli e di idrocarburi policiclici aromatici superiori alla soglia consentita per i siti ad uso verde pubblico, privato e residenziale. Un’ordinanza del sindaco de Magistris dispone il divieto di accesso degli arenili di Bagnoli – Lido comunale, Lido Fortuna e Lido Arenile Bagnoli – perché sono inquinati. Una decisione presa dal primo cittadino in qualità di massima autorità sanitaria locale, in considerazione del pericolo per la salute pubblica costituito dalla sabbia. L’ordinanza chiede anche che l’Autorità Portuale adotti tutte le misure necessarie affinché il divieto venga rispettato. Il divieto resterà in vigore fino a quando non saranno completate le opere di messa in sicurezza.

(Foto Francesco Bassini)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest