Ricercato da 4 mesi, arrestato tra i bagnanti a Castel Volturno il reggente del clan De Rosa

Francesco Fusco accusato di violazione agli obblighi della sorveglianza speciale e possesso di documenti falsi. E’ ritenuto il capo della cosca di Qualiano

Le sue tracce si erano perse il primo marzo ma stamattina i militari dell’arma lo hanno localizzato e catturato in uno stabilimento balneare di Castel Voltuno su via Vasari. I carabinieri dell’aliquota operativa di Giugliano hanno arrestato per violazione agli obblighi della sorveglianza speciale e per possesso di documenti falsi Francesco Fusco, detto spiritillo, 52 anni, sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno a Qualiano.. E’ ritenuto il reggente del clan De rosa.
Il 52enne ha tentato il tutto per tutto esibendo una carta d’identità contraffatta con l’apposizione della sua foto. Dopo pochi secondi ha capito che il gesto era inutile.
Un 44enne di giugliano trovato in sua compagnia è stato denunciato per favoreggiamento. I carabinieri hanno accertato che lo avrebbe aiutato negli spostamenti, utilizzando la sua auto.
L’arrestato è stato tradotto nel carcere di Santa maria Capua Vetere.

carabinieri_arresto_fusco_francesco_ildesk

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest