Provincia di Napoli, blitz dei carabinieri nei supermercati contro sfruttamento dei lavoratori

Denunce e multe pesantissime per violazione delle norme contrattuali e sulla tutela della sicurezza

Brillante operazione dei Carabinieri contro lo sfruttamento e il lavoro nero. I militari della Compagnia di Napoli, insieme al Nucleo Ispettorato del Lavoro di Napoli hanno effettuato controlli mirati per contrastare irregolarità e violazioni delle norme di legge sui posti di lavoro nei Comuni di Cimitile, Nola e Liveri. Sospesa l’attività di un supermercato di un noto marchio a Cimitile: dei 9 dipendenti 2 erano a “nero” Rilevate dai carabinieri anche violazioni penali alle normative sulla tutela della sicurezza e dalla salute dei lavoratori. I dipendenti non erano stati sottoposti a visita medica né formati sulle normative di sicurezza sui posti di lavoro. Applicate sanzioni per circa 11 mila cinquecento euro. Dei 27 lavoratori di un supermercato di Nola, invece, 4 erano senza contratto. Numerose le violazioni amministrative e penali alla normativa sulla sicurezza e la formazione del personale: di circa 64 mila euro la sanzione comminata. Per le violazioni accertate nei due punti vendita è stata denunciata una 55enne di Cimitile, amministratore unico delle società proprietarie degli esercizi commerciali controllati.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest