Pozzuoli, calci e pugni ai vigili urbani: arrestato

Un agente in ospedale. L’aggressore è stato processato e condannato

Nella tarda serata di ieri un tunisino di 57 anni, F.B.L., è stato arrestato dalla polizia municipale per resistenza, oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale. L’uomo, residente a Pozzuoli, era stato sorpreso a depositare in strada rifiuti non differenziati ma mentre veniva verbalizzato, ha tentato la fuga e una volta bloccato, ha colpito con calci e pugni gli agenti. Uno dei due poliziotti è stato colpito seriamente al volto e ha dovuto far ricorso alle cure dei sanitari del Pronto Soccorso del nosocomio Santa Maria delle Grazie, con una prognosi di 10 giorni. L’aggressore è rimasto in cella per una notte presso il comando di via Luciano: processato oggi per direttissima, è stato condannato a sei mesi di reclusione con pena sospesa.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest