La vittima ha battuto la testa sul finestrino dopo aver perso il controllo del veicolo a causa di una buca. La corsa frenata da un masso che costeggia il fiume Sarno, dove persero la vita Nunzia Cascone e Anna Ruggirello

POMPEI – E’ avvenuto nei pressi del luogo in cui persero la vita Nunzia Cascone e Anna Ruggirello. Madre e figlia inghiottite dal fiume Sarno con l’auto, dopo essere state sbalzate in un incidente di un anno e mezzo fa. Tragedia sfiorata tra via Bonifica e via Ripuaria, al confine tra Scafati e Pompei. Una multipla blu, guidata da una donna di circa 40 anni, è finita in una buca, forando le gomme, e ha concluso la corsa sbattendo contro un blocco di cemento. Nell’impatto la conducente si è ferita, battendo la testa contro un finestrino. A limitare i danni l’apertura dell’airbag in dotazione al veicolo. A prestare soccorso è giunta un’autoambulanza. La corsa dell’auto è stata frenata dal masso, posto sull’argine  proprio dopo la tragedia del dicembre 2013. Identico però è rimasto lo stato di dissesto della strada.

Girobe

(Foto giocris)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest