Lello Rende è accusato di aver fatto fuoco contro gli agenti della squadra mobile a Fuorigrotta

NAPOLI – L’attesa svolta c’è stata: è stato catturato Lello Rende, ricercato con l’accusa di aver sparato contro i due poliziotti della squadra mobile a Napoli venerdì sera e aver gravemente ferito il sovrintendente Nicola Barbato. Il ricercato era in un appartamento di corso San Giovanni a San Giovanni a Teduccio, ospite di parenti. Il 27enne pregiudicato non ha avuto il tempo di reagire. Non era armato e in pochi minuti è stato portato negli uffici della Squadra Mobile della Questura. Rispetto alle recenti foto circolate in questi giorni sul web, Rende non aveva la barba.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest