L’allerta arancione è prorogata fino alle 22 di stasera. Diversi Comuni isolati per il cedimento di strade e ponti

BENEVENTO –  Piove dalla notte scorsa nel Sannio e nel pomeriggio sono previsti temporali di forte intensità. Non cessa l’allarme a Benevento e provincia. L’allerta arancione della protezione civile regionale è prorogata fino alle 22 di stasera. Nel frattempo è cominciato il lavoro di ricognizione sui danni provocati dall’alluvione del 18 ottobre. Le prime stime arrivano a 581 milioni di euro, di cui 500 al settore industriale è di circa 500 milioni di euro, ma non vengono calcolate le imprese agricole e vinicole, con colture distrutte completamente dall’acqua e dal fango. La Provincia di Benevento ha presentato alla Regione Campania un rendiconto per 81 milioni per i soli danni alle infrastrutture di propria competenza. La viabilità provinciale è la più compromessa. Alcuni Comuni non sono stati ancora raggiunti dalla protezione civile per le difficoltà nei collegamenti. E’ il caso del Comune di Circello, collegato al resto della provincia da un ponte che rischia di cedere.compromessa. Strade e ponti sono franati lasciando Comuni della valle Telesina e del Fortore completamente isolati.  Intanto, si continua a spalare fango da negozi, locali e abitazioni. Sono più di un migliaio i volontari giunti da diverse regioni italiane.

(Foto Alfonso Zotti-Sei di Benevento se/Fb)

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest