Ospedale Moscati di Aversa, sospesi 3 furbetti del cartellino

I 3 dipendenti – un dirigente medico, un collaboratore professionale sanitario esperto e un operatore socio sanitario – accusati di aver lasciato più volte il posto di lavoro per svolgere faccende private

A notificare il provvedimento emesso dalla gip del Tribunale di Napoli Nord su richiesta della locale Procura della Repubblica sono stati i carabinieri. Tre dipendenti dell’ospedale Moscati di Aversa – un dirigente medico, un collaboratore professionale sanitario esperto e un operatore socio sanitario – sono stati sospesi con l’accusa di truffa aggravata e falsa attestazione della presenza sul posto di lavoro. Sono accusati di aver lasciato il posto di lavoro, ripetutamente, per svolgere faccende private. Le indagini anti assenteismo sono state condotte dai militari di Aversa con il supporto dei Nas di Caserta tra il novembre del 2015 e marzo 2016. Nella stessa indagine sono coinvolte altre persone a cui viene contestato l’omesso controllo e vigilanza.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest