Avrebbero fornito agli assassini anche armi e scooter

CASTELLO DI CISTERNA – Avrebbero fornito agli assassini armi, scooter nonché hanno fatto da basisti. I carabinieri del gruppo di Castello di Cisterna hanno dato esecuzione a un’ordinanza di misura cautelare nei confronti di Emiliano Esposito, 40enne (a destra nella foto in basso), e Mario Ischero, 48enne, accusati di essere i due complici degli assassini di Anatoliy Korol, il muratore eroe ucciso lo scorso 29 agosto in un supermercato a Castello di Cisterna mentre tentava di sventare una rapina.

 

L’INDAGINE – I due indagati sono accusati in concorso di rapina e porto in luogo pubblico di arma. A uno dei due si contesta anche l’omicidio doloso.  Il 5 settembre scorso erano stati arrestati i due esecutori materiali dell’omicidio. Secondo gli inquirenti uno dei presunti basisti, fingendosi un cliente, avrebbe effettuato un sopralluogo preventivo nel negozio per verificare la presenza di consistenti somme di denaro all’interno delle casse, mentre l’altro avrebbe recuperato la pistola e lo scooter utilizzati per compiere il “colpo”.

 

 

ischero_mario_esposito_emiliano_ildesk

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest