Napoli, spinta dall’amico sulla scogliera di Bagnoli: ragazza in fin di vita

In carcere il 24enne accusato di tentato omicidio


Ha spintonato un’amica durante una discussione stanotte. La giovane è caduta sugli scogli ed è poi finita in mare. Un 24enne incensurato di Napoli è stato arrestato in via Nisida a Bagnoli, per tentato omicidi, dai carabinieri del nucleo Radiomobile di Napoli. I militari, insieme ad un equipaggio del 118, allertati dai presenti, avevano appena terminato un altro intervento poco distante e hanno immediatamente soccorso la donna, una 22enne di Caserta. È ora ricoverata Presso il II policlinico di Napoli in prognosi riservata e in pericolo di vita. Il 24enne è stato tradotto al carcere di Poggioreale, in attesa di giudizio.

Ancora da chiarire il motivo del diverbio, come pure il legame tra i due ragazzi. L’episodio è accaduto a poca distanza dai baretti della zona, dopo un piccolo molo, a ridosso degli scogli di fronte l’isolotto di Nisida. Secondo la ricostruzione, la 22enne è caduta di schiena sulla scogliera, quindi è scivolata a mare, perdendo conoscenza. Lo stato di incoscienza dura tuttora.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest