Napoli, si aggrava la bimba ferita nell’agguato: “Decisive le prossime ore”

Operata nella notte la piccola di 4 anni: è in coma farmacologico indotto

Saranno decisive le prossime 24-48 ore per la bimba ferita ieri in piazza Nazionale a Napoli, in un agguato di camorra. L’angosciante scenario emerge dall’aggravarsi del quadro clinico, nella serata di venerdì. L’ultimo bollettino, diramato alle 18, parla di condizioni “critiche ma stabili”. La piccola, di 4 anni, stanotte è stata sottoposta ad intervento chirurgico dai medici dell’ospedale Santobono. Rimosso il proiettile conficcato nelle costole. Adesso è ricoverata nel reparto di Terapia Intensiva,  in coma farmacologico indotto. “Sarà decisiva – dichiara all’Ansa il direttore dell’Ospedale pediatrico Santobono, Annamaria Minicucci – la tenuta dei polmoni, entrambi attraversati dal proiettile di grosso calibro “. In mattinata, sulla bambina sono stati effettuati gli esami Tac e Angio Tac. Il bollettino dell’ospedale riferisce di una riduzione del versamento pleurico bilaterale, confermando il danno ai polmoni; invariate le lesioni ossee. Ecocardiogramma ed Ecg sono nella norma per l’età della paziente. “Le condizioni cliniche permangono estremamente gravi – informa la nota – e la prognosi riservata”. Il prossimo bollettino entro le 11 di domani.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest