Napoli, Salvini sfida i tanti contestatori: “Ci vediamo nonostante de Magistris e de Majo”

Sale la tensione per la manifestazione leghista dell’11 marzo. Il leader del Carroccio replica alle parole del sindaco, che aveva parlato di “rigurgiti fascisti” nel suo caso

Sale la tensione per la manifestazione a Napoli di Matteo Salvini, prevista l’11 marzo. Il leader leghista, le cui sortite in città hanno sempre scatenato pesanti contestazioni, risponde al sindaco de Magistris, che ieri aveva parlato di “rigurgiti neofascisti”, annunciando che “chi pensa di andare per vicoli a prendere i migranti troverà persone che li abbracceranno e tra queste ci sarò io”. Salvini sfida de Magistris e i contestatori, che già si annunciano tanti, pubblicando una foto del primo cittadino accompagnata dalla frase “Se questo è un sindaco…”.
“Nonostante il sindaco, e la sua consigliera (Eleonora de Majo, ndr) che molto democraticamente minaccia: “Te la diamo noi una lezione, Bastardo!”, l’11 marzo – scrive l’europarlamentare su Facebook – ci vediamo a Napoli con migliaia di persone perbene, alla faccia loro!”. Saranno in molti anche quelli che non gradiscono la visita di Salvini, noto per aver partecipato anni fa ad un coro anti napoletano a Pontida.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest