Napoli: rischio disastro per le Universiadi

Il presidente della Commissione per il Monitoraggio perplesso sul lavoro fino ad oggi svolto

Si è riunita, questa mattina, a Napoli, in via Verdi, la Commissione per il Monitoraggio delle Universiadi presieduta da Vincenzo Moretto, il quale ha fatto un punto sulla situazione a 10 mesi dall’inizio delle attività… “Il ministero – ha affermato Moretto – ha ritenuto opportuno dare un mese in più affinché i lavori che dovevano essere conclusi entro la fine di aprile 2019 vengano conclusi, e quindi la chiusura dei cantieri adesso è slittata al 30 maggio. Per questa data tutti i cantieri dovranno essere consegnati, ma purtroppo al momento non si hanno notizie di quali gare siano state fatte, sicuramente non aggiudicate, anche se sono partite”. Tutto questo, genera molta preoccupazione in Moretto che si ritrova a non aver interlocutori. “Sembra strano ma nessuno ad oggi sembra voler interloquire con la commissione. Senza sapere che noi non siamo una commissione di indagine, ma di vigilanza e di organizzazione. Sicuramente però siamo pronti ad indicare i responsabili, qualora queste Universiadi dovessero rivelarsi un disastro”. Vincenzo Moretto parla anche della questione del Villaggio degli Atleti… “Ci siamo trovati di fronte ad un conflitto enorme per quanto concerne il Villaggio che si voleva realizzare prima all’interno della Mostra d’oltremare, poi sulle Navi da crociera. Ebbene questa commissione che, mi piace ricordarlo, rappresenta il consiglio comunale, ha ritenuto opportuno, cosa che nessuno ha fatto, di interloquire con la città, con le associazioni, per capire i punti di vista sulla questione del Villaggio degli Atleti, facendo così fare un passo indietro sulla vicenda”. La questione è ancora in piedi, come ha dichiarato, stamattina lo stesso Moretto…. “Proprio in commissione ha partecipato un dirigente della Msc Crociere che ci aveva detto era disponibile una nave. Noi stavamo aspettando di sapere se questo accordo preliminare si era tramutato in un accordo definitivo e quindi se c’era davvero questa disponibilità della Msc Crociere, ma invece siamo ancora in attesa, come siamo in attesa di conoscere se anche la Concordia Crociera metterà a disposizione una nave. Insomma a dieci mesi dall’inizio delle Universiadi stiamo ancora aspettando delle risposte concrete”. Per Moretto poi è importante anche affrontare altre problematiche, come i trasporti…. “C’è stato un incontro del commissario sulla questione del trasporto e questa mattina ci aspettavamo qualche notizia sicuramente, devo credere, che non hanno ancora un programma, un progetto serio. La città di Napoli è piena di cantieri e questi rendono la mobilità molto difficoltosa creando non pochi disagi. Anche su questo argomento avremmo confrontarci, ma purtroppo dobbiamo constatare che nessuno vuole confrontarsi con noi. Devo solo pensare che chi sfugge a questi confronti non ha le idee chiare di come si deve muovere e di cosa si deve fare affinché le Universiadi si facciano davvero”.

Monica De Santis

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest