Manette al 32enne rumeno Gheorghe Adrian Judele, responsabile dei reati contro l’ordine e la sicurezza pubblica nel suo paese

NAPOLI – Gli agenti della sezione criminalità straniera – della Squadra Mobile – l’avevano cercato nel luogo ove l’uomo aveva dichiarato di dimorare, e non l’avevano trovato. Il volto di quell’uomo, però, che era da arrestare, perché colpito da un mandato di arresto Europeo ai fini di estradizione, emesso il 14 agosto 2012, ai poliziotti era rimasto ben impresso nella mente tanto che, nel pomeriggio di ieri, lo hanno visto transitare nei pressi della Questura. Dopo l’incredulità durata qualche secondo, nel vederlo proprio in Via Medina, i poliziotti lo hanno fermato ed arrestato. Così è finito dentro il 32enne Gheorghe Adrian Judele. E’ destinatario di mandato di cattura da quasi 3 anni, in Romania, si è reso responsabile dei reati contro l’ordine e la sicurezza pubblica, tanto da dover espiare la pena di 2 anni e 9 mesi di reclusione. Gli agenti hanno condotto l’uomo al carcere di Poggioreale a disposizione dell’Autorità giudiziaria che disporrà la sua estradizione.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest