Il ferimento sabato scorso. All’origine un diverbio per futili motivi

NAPOLI – Gli agenti del Commissariato San Ferdinando hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria C.S. 17enne , napoletano, poiché ritenuto responsabile del reato di tentato omicidio e porto abusivo di arma, in concorso con altre persone in corso di identificazione.

I fatti risalgono allo scorso sabato sera quando, in via Partenope, il 17enne, armato di coltello, colpiva un suo coetaneo a seguito di un diverbio per futili motivi.

In quella circostanza, la vittima,  immediatamente soccorsa e  refertata  presso un nosocomio locale, veniva sottoposta ad intervento chirurgico per le ferite riportate in varie parti del corpo.

 Immediatamente scattate le indagini, gli agenti sono quindi risaliti all’identità dell’aggressore. I poliziotti , pertanto hanno rintracciato il 17enne  ieri sera, mentre era a bordo di uno scooter,  nei pressi di piazza Carolina.

Alla vista degli agenti,  il minore ha tentato di fuggire; i poliziotti lo hanno raggiunto e bloccato.

Gli agenti hanno quindi sottoposto a fermo di polizia di giudiziaria il 17enne, riconosciuto inoltre dalla stessa vittima  e lo hanno accompagnato al Centro di Prima Accoglienza dei Colli Aminei.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest