Napoli, paura in un palazzo di piazza Carlo III: casalinga tenta suicidio e resta sospesa nel vuoto

La donna è rimasta in bilico all’esterno di una veranda al terzo piano: imbracata e tirata giù dai vigili del fuoco, dopo che i carabinieri l’avevano convinta a desistere

Paura in piazza Carlo III a Napoli. Una casalinga di 44 anni ha tentato di suicidarsi ma è rimasta in bilico all’esterno di una veranda al terzo piano di una palazzina. La donna è stata intrattenuta dai carabinieri mentre i vigili del fuoco si preparavano a salvarla. Convinta a desistere, è stata imbracata quando era sospesa nel vuoto, appoggiata solo su una piccola sporgenza creata da una tapparella del piano sottostante. A calarla a terra il nucleo specialisti Saf.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest