Napoli, il giorno dei lunghi coltelli: 4 giovani feriti in diverse aggressioni

Il primo episodio in Villa Comunale: 16enne accoltellato per aver reagito ad una rapina. In serata gli altri tre, tutti nel centro storico

Quattro aggressioni a coltellate, altrettanti giovani feriti a Napoli. Il primo episodio in Villa Comunale, dove un 16enne di Frattaminore è stato avvicinato da due malviventi che hanno tentato di rapinarlo. Non riuscendoci, lo hanno colpito due volte con un coltello e sono scappati. Secondo la ricostruzione della polizia la vittima era in compagnia di alcuni amici e stava parlando al cellulare quando è stato avvicinato da due sconosciuti che gli hanno ingiunto di consegnare il telefono. Il ragazzo ha reagito e uno dei due rapinatori lo ha colpito a un braccio e a un gluteo. Gli aggressori sono fuggiti subito dopo aver “punito” il ragazzo per la reazione, senza senza portare via il telefono. Il 16enne ferito è stato accompagnato all’ospedale Loreto Mare, dove è stato medicato. La prognosi è di sette giorni. Sull’accaduto indaga la polizia. In serata sorte simile è capitata ad altri tre giovani, in circostanze che la polizia sta cercando di ricostruire. I tre sono giunti separatamente ancora Loreto Mare, tra le 19 e le 19.30, con ferite da punta e taglio. Il primo ad arrivare è stato un 19enne, ferito al torace, che ha riferito di essere colpito in via Giovanni Paladino, nel centro antico. Un secondo giovane è giunto poco dopo in ospedale e sarebbe stato ferito a poca distanza. Dopo pochi minuti è arrivato un 27 enne, che ha detto di essere stato colpito con un coltellino in vico Zuroli, nel quartiere Forcella, da un immigrato africano al quale, a bordo del suo motorino, avrebbe pestato un piede. Il giovane ha riportato ferite alla schiena e ad un’ascella e sarebbe il più grave dei tre feriti.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest