Napoli, il Comune corre ai ripari: saranno installati dispositivi rallentamento velocità

L’iniziativa assunta dopo i gravi incidenti mortali

Il Comune di Napoli corre ai ripari dopo l’ultimo incidente mortale avvenuto domenica scorsa a Piazza Sannazzaro, poche decine di metri dal lungomare. La vittima, un uomo di 62 anni, investito mentre attraversava la strada. Lo stesso punto dove a fine agosto, perse la vita Elvira Zriba, 34 anni, travolta da una motocicletta.

L’ente di Palazzo San Giacomo ha annunciato provvedimenti. Troppe auto, troppe moto sfrecciano a tutta velocità lungo via Caracciolo. E dunque, dalla prossima settimana, sul lungomare saranno istituiti dispositivi di rallentamento a effetto ottico e a effetto acustico. 

Un primo intervento cui seguiranno – dopo apposite riunioni tecniche con la Prefettura – la realizzazione di passaggi pedonali sopraelevati e l’installazione di autovelox.

CiCre

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest