Napoli, Giano Srl non gestirà più lo Stadio Collana

La decisione ribadita durante una riunione di una commissione regionale

La società Giano Srl non gestirà più lo Stadio Collana. La conferma è arrivata durante la riunione della commissione regionale Trasparenza. “la Regione ha ribadito che la Giano Srl andrà via. Al di là della risposta del consiglio di Stato che riceveremo il 14 luglio, data della “presa della Bastiglia” (citata dall’assessore), l’intenzione della Regione è quella di riappropriarsi del secondo stadio più importante della città, così noi festeggeremo la “presa dello stadio Collana” – ha sottolineato Maria Muscarà consigliera regionale del Gruppo Misto. Alla riunione della Commissione erano presenti tutte le associazioni interessate, rappresentate da Sandro Cuomo.

Assessore e commissario hanno chiarito che gli errori commessi dalla Giano, finiscono nel penale per cui, non possiamo più prolungare tale concessione – ha aggiunto Muscarà – Anche la regione ha le sue colpe, in quanto i criteri per la gestione dello stadio impostati dalla regione, richiedevano che le associazioni avessero una storicità di almeno 10 anni; invece, la Giano si era formata qualche giorno prima”. “Ora la Regione deve porre rimedio, dando nuovamente alla città ciò che è suo, senza interrompere il servizio, nell’attesa di nuove concessioni – ha concluso la consigliera regionale – Canteremo vittoria quando tutto questo sarà realtà”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest