Napoli, blitz dei carabinieri contro lo sfruttamento e il lavoro nero: denunciati 2 imprenditori

Elevate diverse sanzioni amministrative per un totale di 27mila euro e prescrizioni penali per 67mila euro. Le 2 attività  sono state sospese anche per il mancato rispetto delle norme anti-contagio.

A Grumo Nevano i carabinieri della locale stazione e quelli del Nucleo Operativo del Comando Gruppo carabinieri Tutela Lavoro di Napoli, impegnati in un servizio di controllo finalizzato a contrastare le violazioni delle norme in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro e di quelle relative allo sfruttamento del “lavoro nero”, hanno denunciato in stato di libertà  due titolari di altrettanti opifici tessili, entrambi originari di Casandrino.

Gli imprenditori, si sono resi responsabili di violazioni penali alle norme della sicurezza sui luoghi di lavoro e della mancata regolarizzazione di due operai, risultati non assunti. Elevate diverse sanzioni amministrative per un totale di 27mila euro e prescrizioni penali per 67mila euro. Le 2 attività  sono state sospese anche per il mancato rispetto delle norme anti-contagio.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest