Napoli, armato di coltello semina il panico in metropolitana: uomo bloccato, feriti nella ressa

L’ uomo è stato disarmato dai vigilanti e poi è stato arrestato dopo una colluttazione dalla polizia

Panico nella metropolitana di Napoli e istantanea psicosi terrorismo. A scatenarli un uomo armato di coltello, di carnagione mulatta e di nazionalità svedese. Alla sua vista è partito il fuggi fuggi tra i passeggeri di una carrozza sulla linea 1, fermatasi alla stazione Colli Aminei in direzione Chiaiano. L’ uomo è stato disarmato dai vigilanti del metrò e poi è stato arrestato dalla polizia dopo una colluttazione. Nella ressa alcuni passeggeri sono rimasti leggermente feriti, altri sono in stato di choc. Secondo la ricostruzione intorno alle 14.30 Russ Viktor Axel, ubriaco, ha brandito un coltello seghettato con una lama di 20 centimetri facendo scattare il caos tra i viaggiatori. Il 31enne è un senza fissa dimora e la Questura esclude ogni forma di collegamento con organizzazioni terroristiche.  È stato arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale nonché denunciato per detenzione di strumenti atti ad offendere. Per gli stessi reati, era già stato denunciato nel dicembre 2016 a Catania e poi arrestato a febbraio scorso. Tre giorni fa, era stato nuovamente bloccato dai carabinieri a Napoli sempre per gli stessi reati. Giudicato con rito direttissimo, è stato condannato a 6 mesi con pena sospesa.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest