Napoli, 16 sanzioni per gestori di locali che servono alcol a minori

Operazione dei carabinieri del comando provinciale

Prima tranche di controlli nei locali pubblici, da parte dei carabinieri del comando provinciale di Napoli, per scoprire commercianti che somministrano o vendono bevande alcoliche a minorenni. I carabinieri della compagnia centro e del reggimento Campania hanno sanzionato, per aver somministrato alcol a minori, i titolari di due locali su vico lungo teatro nuovo, il titolare di un locale in zona Montecalvario e quello di un’enoteca in piazza Monteoliveto. Sette i casi accertati, ognuno dei quali è stato perseguito con una sanzione di 300 euro. Poco distante, proprio in piazza Monteoliveto e in piazza del Gesù, i militari hanno beccato e segnalato alla prefettura 6 giovani trovati in possesso di hashish, cocaina e marijuana in piccole quantità. Al vicoletto Belledonne i carabinieri hanno denunciato per disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone il proprietario di un bar in cui stavano diffondendo musica da discoteca ad alto volume oltre gli orari consentiti. In via riviera di Chiaia, è stato sanzionato un parcheggiatore abusivo. Al vomero invece la compagnia e il reggimento campania hanno riscontrato l’irregolarità in 3 locali. in due pub e in una rosticceria i militari hanno colto i commercianti in flagrante a somministrare birre a ragazzi di 16 e 17 anni. La violazione si è ripetuta con 9 ragazzi perciò sono state elevate altrettante contravvenzioni. Tra via luca giordano, inoltre, in via rossini, via scarlatti, al rione alto, in piazza medaglie d’oro e in piazza immacolata, i carabinieri della compagnia vomero hanno sorpreso 10 assuntori, più della metà dei quali minorenni, in possesso marijuana e cocaina per uso personale. i ragazzi sono stati segnalati al prefetto e sono stati sequestrati loro 17 grammi di marijuana e uno di cocaina.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest