Per il giovane prognosi di 8 giorni

NAPOLI – Colpi di stampella sulla mano e sul braccio. La risposta per aver chiesto del perché, davanti a clienti, lo aveva apostrofato  “Femminell e merd” e “ricchione di sfaccimm”. Questo è successo venerdì ad un 21enne garzone di un esercizio della zona di Materdei, a Napoli, a cui è stata diagnosticata una prognosi di 8 giorni presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Pellegrini di Napoli. Ha riportato una profonda ferita alla mano destra e varie lesioni al braccio sinistro. La denuncia dell’episodio è dell’Arcigay Napoli. L’autrice dell’aggressione sarebbe la figlia del titolare, contro cui è stata sporta denuncia. La vittima dichiara di aver lavorato senza contratto, per 100 euro a settimana e di essere stato sottoposto ad orari di lavoro quotidiano irregolari. E’ stato soccorso da una conoscente che abitava nei pressi dell’esercizio commerciale. Il giovane ha affermato di aver ricevuto analoghe offese in passato.

 

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest