L’ordinanza di Draghi che impone le mascherine Ffp2 fa arricchire le farmacie: boom di vendite, aumento dei prezzi

Aggravio ulteriore sul portafoglio delle famiglie.

L’ordinanza del governo che impone l’utilizzo di Ffp2 per trasporti, viaggi, cinema e teatri ha alimentato le casse e i profitti delle farmacie. Boom di vendita e aumento dei prezzi. Lo confermano i vertici dell’associazione di categoria.

Abbiamo avuto una escalation di vendita di questo tipo di mascherine e c’è grande affanno. In meno di una settimana abbiamo venduto quanto si vendeva in un bimestre, circa il 70% in più” – sostiene Antonello Mirone, presidente di Federfarma Servizi, associazione che rappresenta le aziende di distribuzione intermedia del farmaco dei titolari di farmacia.

Fino a oggi, “di Ffp2 non se ne vendevano moltissime. Le chirurgiche, pur se meno efficaci contro il Sars-Cov-2,infatti, erano preferite in quanto più economiche e pratiche. L’ultima ordinanza però ha portato a un boom di vendite. È difficile dare numeri precisi”, spiega Mirone, perché di Ffp2 ne esistono diversi modelli identificati da diversi codici di vendita. Ma se, per coprire la domanda, nei mesi precedenti, bastavano pochi fornitori, ora invece abbiamo dovuto attivare più canali di approvvigionamento, così da aumentarne la platea”. 

Inevitabilmente sono aumentati i prezzi. Tra una farmacia e l’altra il costo per il pubblico può cambiare anche di 2 euro a pezzo portando a un aggravio ulteriore sul portafoglio delle famiglie.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest