Napoli, la visita di Conte: incontri con gli studenti e gli operai, assemblea in periferia

Pronto un piano per il Sud

Un presidente che ha ascoltato studenti, incontrato delegazioni di lavoratori, partecipato ad un’assemblea popolare sulla criminalità e i problemi della periferia. Napoli, i napoletani hanno accolto positivamente il premier Giuseppe Conte. Un premier simbolo della semplicità, sobrietà e umiltà che senza giri di parole ha affermato che il governo vuole promuovere  “un tavolo per un piano per il Sud. Perchè se il Sud non riparte non riparte l’Italia”. “L’ho detto ai vicepresidenti – ha aggiunto – quando ci siamo ritrovati a dialogare nuovamente dopo una campagna elettorale caratterizzata da un tasso anche forte e intenso di polemiche e abbiamo dovuto recuperare una fiducia reciproca” Il presidente  ha stretto le mani dei lavoratori della Whirlpool che lo hanno avvicinato fuori la sede dell’associazione Figli di famiglia a San Giovanni a Teduccio, dove il premier ha preso parte alla presentazione di un rapporto sulla criminalità organizzata nella periferia orientale di Napoli. Prima dell’iniziativa, Conte ha voluto incontrare una delegazione di lavoratori del sito di via Argine negli spazi dell’associazione. Al vertice erano presenti anche i sindacati. “Il 21 giugno con la riunione al Ministero dello sviluppo l’azienda sarà chiamata a riempire di contenuti l’intenzione di non dismettere Napoli. Bisognerà  vedere i contenuti ma è certo che noi, come governo, faremo di tutto per garantire l’occupazione e che la realtà industriale di Napoli possa proseguire” – ha  annunciato il premier – La decisione di Luigi Di Maio di revocare finanziamento  per 15 milioni di euro di cui ha beneficiato l’azienda ha sortito i suoi effetti – ha ricordato Conte – Il Sud ha bisogno di iniziative imprenditoriali che si innestino nel tessuto produttivo”. Soddisfazione per l’incontro con Conte è stata espressa  dai lavoratori presenti, come ha spiegato Vincenzo, delegato Rsu e operaio Whirlpool. “Conte – ha spiegato – ci ha detto che le istituzioni stanno facendo tutto il possibile. Lui ha ascoltato tutti noi e dice che e’ pronto a fare il massimo per tutelare il lavoro in Whirlpool Napoli. Noi riponiamo il massimo della fiducia e della speranza e andiamo avanti con la nostra volonta’ ferma e la nostra lotta”. Valutazioni positive dei dirigenti della Cgil. “Il premier Conte ha ribadito l’impegno e l’attenzione del governo sulla vertenza. Questo è un elemento comunque importante che andrà verificato nel tavolo di venerdì prossimo. In quella sede, misureremo come si traducono questi impegni. Soprattutto sarà importante capire come vengono concretamente tradotti gli impegni già assunti in merito al mantenimento delle produzioni, dell’occupazione e al non disimpegno di Whirlpool“. E’ quanto hanno affermato i segretari generali di Cgil Napoli, Walter Schiavella e della Cgil Campania, Nicola Ricci

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest