In carcere due 65enni ucraine che chiedevano soldi per restituire il “bottino” di una rapina ad una assistente sociale del 13 dicembre scorso: le hanno prese in flagranza

NAPOLI – Le hanno sorprese all’Avvocata mentre chiedevano un compenso in denaro a una assistente sociale 33enne, per restituirle documenti rapinati il 13 dicembre scorso nel quartiere Fuorigrotta. I carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli hanno arrestato in flagranza di reato due ucraine 65enni, Valentyna Palyvoda e Lyudmyla Yeroshkina. I documenti sono stati recuperati dopo l’arresto delle due donne. Le arrestate sono state tradotte nel carcere di Pozzuoli.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest