Il 29enne nigeriano ammazzato a coltellate davanti all’uscio di casa da un connazionale

NAPOLI – Ad ucciderlo a coltellate è stato il coinquilino. Sangue a Forcella, dove un 29enne nigeriano è stato aggredito durante una violenta lite, forse per soldi, avvenuta stanotte in vico Scassacocchi. Poco dopo è stato arrestato dei due connazionali, di 44 anni, con i quali divideva il basso. La vittima è stata colpita da sei coltellate, alcune subite al collo, intorno alle 4. Sono stati alcuni condomini ad allertare il 113, sentendo le urla. Gli agenti, giunti sul posto, si sono imbattuti nel corpo senza vita dell’extracomunitario, sorprendendo l’assassino che ha tentato di scappare ma che è stato bloccato subito dopo. I poliziotti hanno rinvenuto anche un coltello da cucina, sporco di sangue.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest