Fiume Sarno, volontari da tutto il mondo per riqualificarlo

L’iniziativa di Legambiente: arrivano da  Spagna, Turchia, Russia, Francia, Austria e Danimarca

Volontari da tutto il mondo per riqualificare il fiume Sarno. Sono dieci, arrivano da Spagna, Turchia, Russia, Francia, Austria e Danimarca ed insieme ad altrettanti italiani sono impegnati per un’attività di recupero ambientale nell’area del bacino del Sarno, alla sorgente di Foce a Sarno, dove Legambiente sta tentando di difendere l’oasi dal degrado. Il campo di volontariato internazionale è promosso dal circolo Legambiente Valle del Sarno “Leonia”, con il sostegno di di Sodalis Csv Salerno, nell’ambito del “MAP, Micro Azioni Progettuali”, che vedrà i volontari impegnati fino al prossimo 7 luglio in attività di manutenzione della piazzetta di Foce, dell’area del Parco 5 Sensi, ma anche in attività di approfondimento delle tematiche relative all’inquinamento delle acque fluviali e delle problematiche alla base dei rischi territoriali come esondazioni e dissesto idrogeologico.

In questi giorni i volontari hanno effettuato interventi di pulizia dell’area della piazzetta di Foce e hanno proceduto ad una prima parte delle attività scientifiche, con delle analisi sulla qualità delle acque della sorgente del fiume. All’interno del Parco 5 Sensi, inoltre, Legambiente sta completando la ristrutturazione di un pontile, che sarà una nuova una passeggiata sul fiume, oltre ad avere installato panche e cestini.

“Con queste azioni – spiega Legambiente – vorremmo coinvolgere i cittadini, grazie all’aiuto dei volontari stranieri e italiani e degli esperti che ci accompagnano in questo percorso, in un processo di partecipazione affinché la comunica locale si riappropri del grande patrimonio che rappresenta la rinascita del fiume e delle aree comuni della città”

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest