Espropri Bagnoli, de Magistris annuncia: “Saremo a conferenza dei servizi, caso gravissimo” – Video

Il sindaco: “Il governo vuole deportare i cittadini che non sono stati nemmeno risarciti per atteggiamenti criminali di amministrazioni passate”

“Quello che sta accadendo di una enorme gravità. Ed è anche illegittimo”. Dopo l’allarme dei cittadini di Bagnoli, l’amministrazione comunale prende ufficialmente posizione sul caso espropri. “Il Comune di Napoli parteciperà – annuncia de Magistris – alla Conferenza di servizi su Bagnoli in programma giovedì prossimo 14 aprile”. Il sindaco non svela chi rappresenterà Palazzo San Giacomo alla riunione. “Non anticipiamo le nostre mosse – dice il primo cittadino – ma faremo valere le nostre ragioni perché questa è una partita tra chi difende la Costituzione e chi la calpesta”. De Magistris accusa il governo di voler “espropriare la città e deportare i cittadini di Bagnoli che non sono stati nemmeno risarciti per atteggiamenti criminali di amministrazioni passate. Noi invece – aggiunge – siamo quelli dell’ordinanza ‘Chi inquina paga’ e sbloccheremo Bagnoli nella direzione della difesa del territorio, del paesaggio e dei cittadini anche per far ottenere loro ristoro”. Il commissariato di governo ” sta procedendo – sostiene il sindaco – in modo assolutamente illegittimo e senza discuterne nei luoghi preposti. C’è un oceano tra la propaganda politica del presidente del Consiglio che a parole sembra rispettare i vincoli, il paesaggio, l’urbanistica e i cittadini, mentre invece, guardando i documenti, vediamo che c’è altro”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest