E’ morto Giulio Murolo, l’infermiere killer della strage di Miano

Aveva ingoiato alcune pillole tre giorni fa nella sua cella di Poggioreale. E’ deceduto in seguito ad una grave crisi cardio-respiratoria. Ammazzò col suo fucile 5 persone, tra cui il fratello e la cognata, e ne ferì altre 5

Aveva tentato il suicidio ingoiando alcune pillole tre giorni fa ed era stato ricoverato all’ospedale Loreto Mare nel reparto di Rianimazione. Oggi è morto Giulio Murolo, l’infermiere killer della strage di via Miano, consumata lo scorso maggio nella periferia nord di Napoli. Il 49enne infermiere, recluso a Poggioreale, freddò con il fucile dal suo balcone 4 persone, salite a 5 dopo un paio di mesi, tra cui il fratello e la cognata, e ferì altri 5 passanti in strada. A innescare la furia omicida una lite familiare. Murolo è deceduto in seguito ad una grave crisi cardio-respiratoria.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest