Dramma della gelosia ad Avellino, pugnala la moglie al petto nel supermercato

La 43enne, in fase di separazione, era con il nuovo compagno: soccorsa e ricoverata, non è in pericolo. Arrestato il 51enne per tentato omicidio

Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Avellino, in prossimità dell’Ipercoop, mentre la vittima, una 43enne in fase di separazione, aspettava fuori al supermercato l’attuale compagno l’ex marito le si è avvicinato minaccioso, offendendola ripetutamente e minacciandola di morte. E poi accoltellandola. Dramma della gelosia ad Avellino: è stato arrestato per tentato omicidio un 51enne incensurato, originario di Manocalzati. “Hai rovinato una famiglia. Sei mia. Ti ammazzo!” le frasi rivolte all’ex moglie. L’aggressore ha impugnato un coltello a serramanico di circa 25 cm. che aveva con sé e, in preda a rabbia mista a gelosia, lo ha affondato per ben due volte nel petto della donna che, bloccata dalla cintura di sicurezza, cercava di divincolarsi dal marito violento e nel contempo chiedeva disperatamente aiuto. Quelle grida hanno attirato l’attenzione di alcune persone che, hanno chiamato il 112. Ricevuta la segnalazione, i militari in servizio presso la Centrale Operativa di Avellino, hanno inviato sul posto due Gazzelle della Compagnia di Avellino. L’aggressore, bloccato e disarmato, è stato condotto in Caserma per le formalità di rito. La donna, sanguinante, soccorsa da personale del 118 è stata accompagnata presso il vicino ospedale Moscati: grazie anche alla tempestività dell’intervento, non versa in pericolo di vita, venendo giudicata guaribile in una ventina di giorni per le ferite riportate nella regione sottoclavicolare ed epigastrica. Alla luce delle evidenze emerse, il 51enne è stato arrestato e portato presso la Casa Circondariale di Bellizzi, a disposizione della Procura della Repubblica di Avellino.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest