De Magistris: “Mi piacerebbe sfidare Renzi per Palazzo Chigi, se vinco al 1° turno tingo i capelli”

Ad Un Giorno da Pecora su Rai Radio2 il sindaco uscente dice: “Voglio fare il sindaco di Napoli fino al 2021. Dopo vedremo. Potrei sfidare il premier ma anche andare a zappare la terra, perché dentro di me ho l’istinto dell’agricoltore”

Il tono goliardico della trasmissione incoraggia, lui del resto non si fa mai pregare. E allora de Magistris parla del presente e del futuro a Un Giorno da Pecora su Rai Radio2. “Se mi piacerebbe, un giorno, sfidare Renzi per la presidenza del Consiglio? Non sarebbe male. Ora però voglio fare il sindaco di Napoli fino al 2021…”. E tanto per restare ancorati all’oggi, fa una promessa: ” Se vinco al primo turno, mi tingo i capelli multicolor”. Ai conduttori Geppi Cucciari e Giorgio Lauro che chiedono cosa voglia fare dopo il secondo eventuale mandato, il sindaco uscente risponde: “Potrei anche andare a zappare la terra, perché dentro di me ho l’istinto dell’agricoltore. Certo non sarebbe male una sfida contro Renzi, visto che non mi vuole mai vedere sarebbe una buona occasione”. Ma la partita contro il leader del Pd si presenta ardua, su questo de Magistris è chiaro. “Sarebbe una sfida Davide contro Golia, lui è molto più forte di me”. Allora per il momento resta il confronto a distanza, il cui ultimo capitolo è l’invito al premier ad avere paura. “Dicendo ‘ti devi cacare sotto’ a Renzi – spiega de Magistris – volevo dire che hanno paura di quello che sta accadendo a Napoli e questa liberazione gli fa paura. E quando uno ha paura di qualcosa, può capitare che vada in bagno. Diciamo che io ho detto questo in modo colorito ma non c’e’ nessuna minaccia”. I conduttori chiedono: “Chiederebbe scusa a Renzi?” “No, al limite  – risponde de Magistris – potrei fornirgli un pannolone”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest