Il sindaco risponde a proposito della possibile candidatura dell’ex governatore. “Napoli non è isolata. Dialoghiamo con tutte le istituzioni”

NAPOLI – Si candida? Non si candida? Il dilemma che riguarda la discesa in campo di Antonio Bassolino per le amministrative della prossima primavera stuzzica i giornalisti che questa mattina hanno chiesto a Luigi de Magistris, sindaco in carica, il suo parere a proposito. “Quando Bassolino si candiderà allora commenterò e comunque a me piace partire per ultimo e i conti si fanno alla fine”. De Magistris, rispetto alle critiche lanciate dall’ex presidente della Regione Campania in merito alla mancanza di collaborazione tra il Comune di Napoli e le altre istituzioni, ha replicato che “la collaborazione di Bassolino con Berlusconi ha prodotto il massacro di rifiuti che si ricorda ancora oggi il mondo intero”. “Io – ha aggiunto – sono completamente alternativo al sistema della mala politica Bassolino-Berlusconi”. Il sindaco ha sottolineato che la città di Napoli “non è isolata perché dialoghiamo con tutte le istituzioni, con la Regione e con il presidente De Luca, con l’Anci e con tutte le articolazioni del Governo, ma – ha evidenziato de Magistris – non ci manca l’autonomia e la rivendichiamo se qualcuno tenta di esercitare violenza istituzionale nei confronti della nostra città come ha fatto Renzi con Bagnoli. Noi non siamo supini”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest