De Luca come un notabile passeggia per Napoli e presenta il suo candidato sindaco

Il governatore non ha mancato di banalizzare gli assessori della giunta uscente di Luigi de Magistris

A tre giorni dalle elezioni, il governatore della Campania, Vincenzo De Luca ha “benedetto” Gaetano Manfredi, il suo candidato sindaco di Napoli.

Una benedizione che lo sceriffo ha voluto evidenziare organizzando una passeggiata con l’interessato nel quartiere di Chiaia. La camminata è durata meno del previsto, interrotta sul nascere dalla pioggia. I due hanno quindi deciso di prendere un caffè in un noto bar.

De Luca come un notabile, ha subito dettato la linea. “La prima cosa che va fatta è  non prestarsi a nessun ricatto da parte della politica politicante. Si risponde ai cittadini. Quando si sta in un istituzione si sta per servire la comunità  e non per contrattare dalla mattina alla sera” – ha affermato il governatore  rivolgendosi al candidato sindaco della coalizione – accozzaglia Pd, grillini, sinistra vendoliana, renziani, ex fascisti, dalemiani.

De Luca non ha mancato di sferrare un attacco al sindaco uscente Luigi de Magistris:  “Non troveremo nella prossima giunta qualcuno che guidava gli assalti, perchè ho avuto anche questa sorpresa.   Quando demmo un premio alle ragazze protagoniste di uno sceneggiato televisivo ci fu un assalto e quello che guidava gli assalti lo abbiamo trovato nella giunta de Magistris” – ha detto  De Luca riferendosi all’assessore al Lavoro del Comune di Napoli Giovanni Pagano. Il governatore, parlando con i giornalisti  risponde anche a una domanda sull’ex assessore allo Sport Ciro Borriello, oggi candidato nella lista del Movimento 5 Stelle a sostegno di Manfredi. “Sapete – scherza – che io lo ho adottato, mi è molto simpatico. Era un assessore dormiente, a ogni iniziativa si presentava a Mezzogiorno”.

Condividi sui social network
  • gplus
  • pinterest